Ricostruzione Sisma 2016

COS'È?

COME FUNZIONANO I CONTRIBUTI?

 A CHI SPETTANO?

IN Quali COMUNI?

COS'È?

La ricostruzione nei territori dei Comuni delle Regioni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, ai sensi del Dlgs 17 ottobre 2016, n. 189, è finanziata dallo Stato Italiano, fino al 100 per cento delle spese occorrenti, con contributi pubblici erogati per far fronte alle prestazioni tecniche ed ai lavori necessari per interventi di riparazione, ripristino con miglioramento sismico o demolizione e ricostruzione degli immobili danneggiati...

A CHI SPETTANO?

 

I contributi per gli interventi di ricostruzione o di recupero degli immobili privati distrutti o danneggiati dalla crisi sismica possono essere concessi, a domanda del soggetto interessato, a favore dei proprietari ovvero degli usufruttuari o dei titolari di diritti reali di garanzia che si sostituiscano ai proprietari delle unità immobiliari danneggiate o distrutte dal sisma e classificate con esito B, C o E, che alla data della crisi sismica risultavano adibite ad abitazione principale o secondaria...

Vuoi ricostruire o riparare la tua casa o azienda?

Amatrice 24 Agosto 2016, foto Gregorio Borgia 

COME FUNZIONANO I CONTRIBUTI?

 

I contributi sono erogati, con le modalita' del finanziamento agevolato, assistito dalla garanzia dello Stato, sulla base delle richieste presentate entro il 31 luglio 2017.

Ai fini della determinazione del contributo, il costo dell’intervento comprende i costi sostenuti per le indagini e le prove di laboratorio sui materiali che compongono la struttura, per le opere di pronto intervento e di messa in sicurezza, per le opere di riparazione dei danni e di rafforzamento locale delle strutture danneggiate dell’intero edificio e per le finiture connesse agli interventi sulle strutture e sulle parti comuni dello stesso ai sensi dell’art. 1117 del codice civile, nonché per le spese tecniche...

iN Quali comuni ?

 

Con il terremoto del 24 agosto localizzato in provincia di Rieti tra i comuni di Accumoli e Amatrice è iniziata una sequenza sismica che nel 2016 ha fatto registrare quasi 45.000 terremoti in un’area che si estende per circa 80 km di lunghezza e 20-25 km di larghezza, a cavallo di 4 regioni (Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche) e 7 province (Rieti, L’Aquila, Perugia, Terni, Macerata, Ascoli e Teramo), individuata come Cratere Centro Italia. Conseguentemente, è stato definito l'elenco di Comuni ammissibili ai fini della richiesta di contributo per gli interventi di ricostruzione o di recupero degli immobili distrutti o danneggiati dalla crisi sismica...